Burattini nel Verde

Festival Internazionale del Teatro di Figura

Parco delle Antiche Terme di Stabia

Castellammare di Stabia 

  • Facebook Classic

 

 

Il vostro teatro rappresenta una risorsa che valorizza e promuove la memoria rinnovando antiche tradizioni popolari e fiabesche”.

Carlo Azeglio Ciampi

 

(Dal telegramma inviato alla Compagnia degli Sbuffi  in occasione della 16° Edizione di Burattini nel verde)

Burattini nel Verde è, dal 1990, uno degli appuntamenti più rappresentativi di “Teatro di Figura” nel panorama teatrale italiano dedicato alle bambine ed ai bambini.
Burattini, marionette, pupi, ombre in un confronto stimolante e arricchente con le varie tradizioni del mondo (dall’Europa, dall’Africa, dall’America Latina, dalla Russia e dall’Asia), la Kermesse si contraddistingue non solo per gli spettacoli teatrali  tenuti dalle più prestigiose Compagnie Nazionali e Internazionali,  ma anche per le mostre, i laboratori e gli incontri.


Il Festival è organizzato dalla Compagnia degli Sbuffi, in collaborazione con la Città di Castellammare di Stabia, la Regione Campania  e la Provincia di Napoli e  si fregia dei Patrocini Morali del Presidente della Camera dei Deputati, del Presidente del Senato della Repubblica, del Presidente della Regione Campania, del Comitato Regionale Campania per l’UNICEF, e dei Consolati delle Nazioni ospiti, ha ricevuto, per tre anni consecutivi, la targa d’argento del Presidente della Repubblica, per l’impegno profuso nelle iniziative dedicate all’infanzia.

 

Il Programma spiazza dai laboratori d’arte creativa sulla costruzione di Burattini e pupazzi, con La Bottega di Mangiafuoco, al progetto dedicato alla lettura ed alla valorizzazione della letteratura per l’infanzia con due iniziative: Lo Cunto de li Cunti, cinque novelle tra le più belle e suggestive del Basile che rivivono nelle parole e nella interpretazioni di grandi personaggi del Teatro e del cinema Italiano e Ali di Carta – Reader’s Corner una iniziativa della Biblioteca del Teatro di Figura Vittorio Ferraiolo che prevede il prestito gratuito dei libri.

Conclude solitamente il Festival, il Premio “Maria Signorelli / una vita tra le teste di legno”, che premia annualmente quanti si sono distinti nella salvaguardia e nella promozione del Teatro di Figura,  consistente in una scultura del Maestro Lello Esposito.
Tra i premiati Vittorio Ferraiolo del Teatro Nazionale dei Burattini Fratelli Ferraiolo,  Ciro Perna, artista e poeta dei pupi napoletani, la famiglia di pupari Dell’Aquila di Canosa di Puglia,  il  Presidente della Provincia di Napoli Riccardo Di Palma,  il Maestro guarattellaro Brunello Leone,  il Maestro Roberto De Simone; la Principessa Liliana de Curtis, il burattinaio Pasquale Ferraiolo decano dei burattinai Campani ,  la Direttrice del Museo Internazionale della Marionetta di Palermo Yanne Vibaek Pasqualino, il Professore Giulio Baffi, il Marionettista Francesco Di Giovanni , il professore Vito De Bernardi.

1/29